Superbonus 110%

Febbraio 2021

Superbonus 110% e General Contractor | CEI GROUP | ceigroup.it

Superbonus del 110%: tutto quello che devi sapere

Il Decreto Rilancio ha introdotto il Superbonus, una detrazione del 110% delle spese sostenute per gli interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici e che ne riducono il rischio sismico. Ne può godere chi dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2022 esegue interventi in ambito di efficienza energetica, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Queste misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riqualificazione energetica degli edifici (cd. Ecobonus). Quali sono i requisiti necessari per ottenerle il Superbonus 110%?

 

Superbonus: quali lavori svolgere e tempistiche

Potrà usufruire di una detrazione fiscale del 110% sulle spese sostenute chi effettuerà interventi di:

  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale;
  • Isolamento termico;
  • Riduzione del rischio

Ciò è valido sia per le singole abitazioni che per i condomini, escluse le nuove costruzioni, per lavori effettuati dall’1 luglio 2020 al 31 dicembre 2022.

 

Come funziona

L’esecuzione degli Interventi comporta un onere economico piuttosto gravoso, che si   può affrontare avvalendosi di un contributo sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto. Questo arriva fino a un importo massimo del corrispettivo stesso (Superbonus 110%), anticipato dal fornitore che effettuerà gli interventi e da lui recuperato sotto forma di credito d’imposta.

Al fine di applicare il Superbonus 110% occorre ottemperare a una serie di prescrizioni tecnico normative che prevedono l’esecuzione di almeno uno dei seguenti interventi, definiti Principali o Trainanti:

  • Isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro dell’edificio. La loro incidenza deve essere superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio.
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per riscaldamento, raffrescamento o fornitura di acqua calda sanitaria, a condensazione, a pompa di calore, compresi gli impianti ibridi o geotermici.

 

 

Superbonus e interventi secondari o trainati

In aggiunta ad almeno uno degli interventi Trainanti, potranno usufruire della medesima quota di detrazione anche altri interventi di efficientamento sull’immobile.

Gli interventi secondari o “Trainati” possono essere:

  • Tutti gli altri interventi di efficienza energetica di cui all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, 90;
  • Installazione di impianti fotovoltaico e di batterie di accumulo;
  • Installazione di infrastrutture di ricarica per veicoli
  • Interventi di sostituzione, totale o parziale dei serramenti originari e installazione di schermature solari (se realizzate contestualmente alla sostituzione degli infissi);
  • Interventi di sostituzione, totale o parziale, degli apparecchi scaldacqua autonomi funzionanti a gas o con resistenza elettrica, con nuovi produttori di acqua calda sanitaria con funzionamento elettrico in pompa di calore.

Gli interventi dovranno rispettare le norme vigenti in materia di efficienza energetica degli edifici.

L’insieme degli interventi (trainanti e trainati) dovrà garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica, prima e dopo l’intervento.

Anche per il “Superbonus” la detrazione è accessibile previa verifica della conformità urbanistica ed edilizia – Art. 9-bis comma 1-bis DPR 380/2001 – ma con la pubblicazione sulla G.U. del Decreto-Legge N.77 del 31.05.2021 “semplificazione” (che dovrà essere convertito in Legge) l’art. 33 prevede la modifica del comma 13-ter dell’Art. 119 della Legge istitutrice del “Superbonus”, NON prevedendo più la decadenza del beneficio fiscale in presenza delle citate difformità edilizie ed urbanistiche.

 

Desideri avere maggiori informazioni in merito al Superbonus del 110%?
Non esitare a contattarci: sapremo rispondere a ogni tuo dubbio
Scrivici ceigroup@ceigroup.it  oppure   334 6554475

Superbonus 110%

Iscriviti alla NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato sulle novità di CEI GROUP.